fbpx

Allestimento campo Paintball: cosa tenere in considerazione?

Allestimento campo Paintball

Aprire un campo Paintball: cosa serve?

Sport nato nei primi anni 80′ negli Usa, il Paintball è arrivato in Italia soltanto alcuni anni dopo, ottenendo ben presto grandi consensi da parte del pubblico. Questo gioco, adrenalinico e divertente, si caratterizza di squadre di giocatori che scendono sul campo di battaglia a sfidarsi a colpi di vernice vegetale colorata e sparata con fucili ad aria compressa, all’interno di un terreno disseminato di ostacoli dietro cui potersi appostare o nascondere.

Per aprire un campo Paintball è necessario disporre di almeno 1000 mq, ma non basta assemblare delle tavole, impilare dei pallet o acquistare diversi marcatori e maschere di protezione per riuscire nell’impresa. Un campo scenario Paitnball deve essere realizzato come si deve tenendo in considerazione alcuni aspetti. Vediamoli in dettaglio.

Allestimento campo Paintball: quali aspetti considerare?

Sicurezza

Un aspetto fondamentale quando si allestisce un campo scenario è puntare sulla sicurezza. Un contesto ludico frequentato da tante persone deve essere realizzato eliminando ogni fonte di infortunio: tavole scheggiate, ripari con spigoli vivi, ripari sopraelevati privi di spallette, buche, scalini, vegetazione che può appigliarsi ai pantaloni. Dalla rete alle strutture, tutto deve essere oggetto di valutazione rischi compiuta da professionisti in materia.

Ergonomia

Al pari della sicurezza, un campo scenario deve offrire strutture e ripari adatti a tutte le tipologie di giocatori, dal bambino all’adulto. Pensiamo ad un bambino alto 150 cm che non può sentirsi a proprio agio dietro ripari alti due metri senza feritoie, così come un adulto che può avere difficoltà ad adattarsi in un campo costellato di pallet dov’è costretto a giocare sempre chinato. Durante la progettazione di un campo Paintball, il concetto dell’ergonomia acquista, dunque, una certa rilevanza in modo che venga offerta la migliore esperienza di gioco.

Divertimento

Seppur scontato, in realtà non lo è affatto: un campo Paintball deve essere un luogo che deve lasciar spazio al divertimento. Un allestimento che offre più tattiche di gioco è sicuramente più stimolante di una serie di ripari messi a casaccio senza una struttura alta centrale che spezzi la visuale. Non è essenziale spostare i ripari, ma è importante che il campo scenario offra diverse strategie di gioco.

Estetica

Oltre a garantire grande divertimento, un campo scenario deve essere anche bello esteticamente. Non a caso, queste strutture rappresentano un vero e proprio biglietto da visita per i clienti, mostrando il grande impegno che i gestori hanno messo per realizzarle. Le ambientazioni possono essere differenti prendendo spunto da videogiochi (Resident Evil, Call of Duty), da film (Star Wars, Batman) o periodi storici (Vietnam, Old West). Non c’è limite alla fantasia.

Esperienza

Per aprire un campo scenario, l’esperienza è un tassello fondamentale. Chi potrebbe aprire, ad esempio, una bottega artigiana senza avere la manualità e l’esperienza tipica di questo settore? Fare il grande passo senza avere le giuste conoscenze e competenze è un po’ come brancolare nel buio. Ciò che ne verrà fuori è una struttura spesso improvvisata, senza una conoscenza delle basilari norme di sicurezza. Dunque, per la sicurezza ed il divertimento di ogni giocatore, l’esperienza non è un’opzione, ma una vera e propria priorità.

E tu sei pronto ad entrare in azione? Paintball Martesana mette a disposizione di ogni giocatore un campo scenario da 3700 mq all’interno del quale potrai scatenarti in compagnia dei tuoi amici.

Ci trovi a Bussero (Mi), St. Vicinale della Baraghetta, 50.